UFC 236, DUE TITOLI AD INTERIM IN PALIO

Stanotte Card numerata UFC 236.

Spesso siamo stati critici verso il proliferare di titoli ad interim, e abbiamo discusso del loro valore, reale o supposto.

Stanotte è diverso. E’ diverso perchè Gastelum meritava di fare il mondiale, doveva farlo l’ultima volta, e non lo ha disputato a causa dell’infortunio del campione. Giusto quindi che abbia la chance contro il giovane ed emergente Adesanya.

Stesso discorso nei leggeri, il cui titolo è nelle mani di Khabib, che però non può difenderlo a causa della squalifica per la rissa nel dopo match contro McGregor.

Qui si è scelto di far disputare l’interim fra il campione della divisione di peso inferiore, Holloway, e il primo contender disponibile in classifica, ovvero the diamond Poirier. La chance per meriti sarebbe dovuta andare a Tony Ferguson, ma el cucuy è alle prese con gravi problemi personali e non può combattere.

Oltre alle cinture, i motivi di interesse sono tanti. Nel main, Blessed arriva con una incredibile striscia di 13 vittorie consecutive in UFC, nel corso della quale ha conquistato, difeso e cementificato il suo status come miglior peso piuma in attività. Ora sale nei leggeri, e ha la chance di conquistare una cintura che potrebbe valergli un match futuro contro Khabib o magari la rivincita contro McGregor, ultimo a batterlo nell’ormai lontano 2013. In entrambi i casi sarebbe certamente l’opportunità più remunerativa nella carriera del campione hawaiano. Poirier è un avversario da prendere con le molle, ha mani pesanti, ritmo alto, è pericoloso in ogni fase del match, ha 7 vittorie per sottomissione e 15 per KO. Ma nel complesso, il Max Holloway visto negli ultimi incontri, dovrebbe prevalere.

adegas.jpg

Nei medi Kelvin Gastelum dovrà testare le ambizioni di quello che è uno dei prospect più caldi e chiacchierati dell’UFC. Quell’Israel Adesanya che dopo la dubbia vittoria per split decision contro il nostro Marvin Vettori ha messo in fila Tavares, Brunson e un 44enne Anderson Silva, guadagnandosi questa chance. Adesanya è senza dubbio il miglior striker, ha una enorme esperienza nella kick boxing, e ha sempre messo in mostra una eccellente takedown defence. Forte di un notevole vantaggio in altezza ed allungo, cercherà di tenere il match alla distanza a lui congeniale per evitare di farsi portare a terra. Gastelum ha le carte in regola per essere quello che farà deragliare l’hype train del nigeriano. Ha un pedigree da lottatore di alto livello. Una ottima tenuta ai colpi, e mani che quando arrivano lasciano il segno. Per i bookies è sfavorito, ma noi pensiamo che dopo qualche difficoltà iniziale, troverà il tempo e la distanza giusti per inquadrare l’avversario e portarlo a terra o metterlo giù con un gancio corto.

Ci sentiamo lunedì con le analisi post match!

 

sponsorizzata

 

CONGRATULAZIONI al nostro Giuseppe Carafa che vince per tko alla quarta ripresa e diventa campione italiano dei pesi super piuma. Un match perfetto, condotto sempre all’attacco, annullando il vantaggio di allungo dell’avversario.

Allenati come un campione, trovi tutto su www.oplongloves.it

#oplongloves
#proboxing
#traininggloves
#guantonidaallenamento
#sparringgloves
#manialteebenprotetteconoplon

carafa-2


Source: MMAArenaBlog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *