Turcan: “voglio trasmettere la mia passione e la mia determinazione”

Riflettori puntati su Praetoria Fight Night, evento in programma il prossimo 28 aprile ad Aosta. Oggi incontriamo Tudor Turcan, atleta atteso da un duro match, contro Alexandr Savin.

FZ: Ciao Tudor, grazie per essere qui

Turcan: Ciao, grazie a voi

FZ: Parlaci di te. Dove vivi? Cosa fai? Che ti piace fare quando non gareggi?

Turcan:  Ciao a tutti, mi chiamo Tudor, ho 22 anni e sono originario dalla Moldavia. Vivo in Italia da più di 11 anni a Thiene, in provincia di Vicenza. Attualmente lavoro in fabbrica come operaio e nel tempo libero mi dedico alla mia passione allenandomi e facendo l’arbitro di arti marziali. Da quasi un anno sto frequentando il corso per diventare personal trainer, a breve sarò in possesso del certificato.

FZ: Come e quando ti sei avvicinato alle arti marziali?

Turcan:  Fin da piccolo sono stato amante dello sport, infatti, mi sono dilettato con il calcio e con l’atletica leggera, in cui ho sempre primeggiato. Ammetto di esser stato poco appassionato dei sport di squadra e dopo poco tempo ho abbandonato gli allenamenti di calcio.
All’età di 15 anni, durante una dimostrazione a scuola di arti marziali, sono rimasto molto incuriosito da questo sport. Subito dopo ho deciso di fare una prova e ne sono rimasto estasiato.

FZ: Record attuale?

Turcan:  Attualmente detengo 5 vittorie e due sconfitte.

FZ: Match preferito in carriera? Match che vorresti poter rifare?

Turcan:  Il match di cui sono stato molto soddisfatto, nonostante la sconfitta ai punti, è stato contro l’avversario francese Greg Grossi. Questo incontro è stato molto combattuto fino all’ultimo secondo dell’ultimo round. L’avversario era molto più esperto nel campo. Caratteristica particolare è che riusciva ad utilizzare entrambe le guardie grazie al fatto che fosse mancino.
Il match che vorrei poter rifare è contro il fighter rumeno Bogdan Nastase. L’opportunità dell’incontro mi è stata proposta due settimane prima dell’incontro stesso. Appartenendo a due categorie di peso diverse, ho dovuto calare di 10 kg in 14 giorni senza l’aiuto di un nutrizionista. Questo ultimo fatto ha giocato a mio sfavore in quanto il giorno del combattimento non avevo le energie necessarie, fisiche e mentali, per affrontare l’incontro. Consiglio vivamente di farsi seguire da esperti in alimentazione per la presa di tali decisioni.

FZ: Hai un modello di riferimento?

Turcan:  Non ho un modello di riferimento unico, infatti prendo ispirazione sia a livello tecnico che motivazionale da più fighters. Sono particolarmente fan di Conor McGregor e Badr Hari che ho avuto l’occasione di conoscere e vederlo allenarsi durante il mio soggiorno nella sua palestra ad Amsterdam.

FZ: Team di appartenenza e come ti trovi?

Turcan:  Le sessioni di allenamento nell’ambito delle arti marziali fin dall’inizio del mio percorso sono state presso la palestra Thiene Fight Club del Team Abourchid. Il mio allenatore è Hamid Abourchid, il quale non è solo un maestro ma anche un grande amico. C’è molta sintonia sia a livello tecnico che mentale. Inoltre, da due anni vengo seguito dal punto di vista atletico, con esercizi mirati e rivisti periodicamente, dal mio personal trainer Sergio Hugo Baccino presso la palestra Functional BACC.

FZ: Descrivi la tua routine di training

Turcan: La mia routine di allenamento è variata molto nell’ultimo periodo. Per anni mi sono allentato quotidianamente. Ci sono stati momenti, soprattutto durante l’estate, in cui le sessioni di allenamento erano due volte al giorno per una durata media di 2 ore ciascuna. Periodicamente andavo nei camp sportivi per la durata media di un mese (Moldavia, Olanda, Italia).
Attualmente mi alleno 4/5 giorni a settimana in quanto lavoro a tempo pieno ma questo non compromette le mie prestazioni in quanto più studiate e mirate.

FZ: Progetti futuri? C’è qualche atleta in particolare che ti piacerebbe affrontare?

Turcan:  Per il futuro non ho progetti particolari, l’obiettivo è quello di acquisire una maggiore esperienza e sicurezza nel campo per raggiungere livelli sempre più alti.

FZ: Vuoi dire qualcosa a coloro che ti seguono?

Turcan:  Lo sport, di qualsiasi natura esso sia, permette di rafforzare lo spirito e il carattere. Spero di poter trasmettere al mio piccolo pubblico la mia passione e determinazione nel raggiungere gli obietti. Per chi fosse incuriosito e appassionato alla tematico mi trovate sui social networks, è sufficiente digitare Turcan Tudor.
Un saluto a tutti!!!
Ci vediamo sul ring il 28 aprile ad Aosta!

Ringraziamo Turcan e gli auguriamo il meglio per il match che la aspetta e il resto della carriera. Per vederlo in azione non vi resta che recarvi ad Aosta il 28,  Praetoria FN è in arrivo, vietato mancare!

Stay tuned, amici

Dp

The post Turcan: “voglio trasmettere la mia passione e la mia determinazione” appeared first on Fighting Zone Italia.


Source: Fightzone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *